Costruire tartufaie su fondamenta solide

Indagine climatica, pedologica e chimico-fisica e combinazione tartufo e pianta forestale più idonea per realizzare tartufaie sane e razionali.

Verifica idoneità dei terreni

Verifica dell'idoneità dei terreni sotto il profilo fisico e chimico per iniziare a costruire tartufaie su fondamenta solide

L'idoneità del terreno che ospita la tartufaia è fondamentale per garantire il successo e la produzione di una tartufaia coltivata.

Non tutti i terreni sono idonei e considerando lo scenario italiano, frammentato e variegato, spesso l'individuazione attraverso mappe geologiche del terreno o deduzioni attraverso testi del settore non è sufficiente.

Da sempre consigliamo l'analisi preventiva del terreno, per identificare i parametri che determinano se è possibile costituire una tartufaia, ma anche il tipo di tartufo da coltivare.

Il servizio che offriamo prevede un sopralluogo da parte di un nostro tecnico delle condizioni pedo-geologiche del terreno, la valutazione dell'esposizione, l'insieme delle specie autoctone vegetali locali e un primo controllo delle condizioni fisico-chimiche con strumentazione portatile.

Se già da questo sopralluogo si ritiene sia fattibile l'insediamento di una tartufaia controllata vengono ulteriormente verificati dei campioni di terreno presso il nostro laboratorio interno ( il campione si estrae su più punti del terreno dopo aver scavato una piccola buca di 10 cm x 10 cm circa ed eliminato la cotica erbosa) per rassicurarci sui dati ottenuti in campo.

I parametri fondamentali che vengono accertati sono pH, carbonati, calcare totale, azoto totale, potassio assimilabile, fosforo assimilabile, struttura e tessitura terreno, principali inquinanti, sostanza organica.