Tartufi

Quanti tipi di tartufi conoscete?

Il re del tartufo si sa è il tartufo bianco, ma proprio per la sua eccezionale rarità e instabilità non si riesce a coltivare. Nelle tartufaie coltivate, tuttavia, crescono eccellenti tipi di tartufi, soprattutto nella categoria dei tartufi neri.

Le nostre piante sono micorrizate con Tuber melanosporum o nero pregiato, Tuber brumale o invernale, Tuber aestivum forma uncinatum o tartufo uncinato, Tuber aestivum o scorzone, Tuber brumale o tartufo moscato.

Il tartufo bianco che meglio si riesce ad “allevare” non è quello pregiato, bensì il Tuber borchii, chiamato bianchetto ...

I tartufi si riconoscono sia per le differenti morfologie delle micorrize sia per le caratteristiche organolettiche dell’ascocarpo, cioè il tartufo che viene raccolto.

Analizziamo brevemente le differenze tra l'uno e l'altro.